Geco crestato - Correlophus ciliatus

- Classe: Rettili

- Ordine: Squamati

- Sottordine: Gechi

- Famiglia: Diplodattilidi

- Distribuzione: Nuova Caledonia meridionale

- Segni distintivi: le caratteristiche più visibili di questo geco sono le file di squame modificate a mo' di spine su ambo i fianchi, lungo la testa fino alla radice della coda. Se minacciato può perdere la coda, ma non è capace di rigenerarla completamente.

- Tutela specifica: nessuna.

- Stabulazione: terrario da foresta pluviale 60 x 50 x 80 cm per un gruppo di tre animali con nascondigli, piante e rampicanti. Coprire la parete laterale e posteriore con sughero per aumentare la superficie su cui gli animali possano muoversi. Come substrato impiegare del terriccio. Nebulizzare 1 - 2 volte al giorno. Si tratta di animali aggressivi verso i cospecifici: stabulare singolarmente o comunque non tenere più di un maschio con più femmine.

- Biologia: crepuscolare e notturno, per dormire si acciambella sui rami degli alberi. È un arrampicatore molto abile; può raggiungere un'età di 20 - 25 anni.

- Temperatura: di giorno 25 - 28 °C, di notte 18 - 20 °C, zone di termoregolazione fino a 30 °C.

- Umidità dell'aria: 60 % giorno, 80 - 90 % di notte.

- Illuminazione: 12 - 14 ore al giorno con tubi fluorescenti, faretto come sorgente di calore.

- Dieta: blatte, grilli, grilli domestici, camole del miele, piccole cavallette, purea di frutta a base di papaia, pera, mela, banana, mango o altri frutti dolci (la purea dovrebbe essere priva di zuccheri aggiunti); sono necessari integratori minerali e vitaminici e acqua potabile.