Salvaguardia anfibi - Batrachochytrium dendrobatidis in Alto Adige.

Il Batrachochytrium dendrobatidis un agente patogeno che induce una malattia negli anfibi, che di solito causa la morte di questi piccoli vertebrati. A livello italiano i primi casi di chitridiomicosi furono registrati in Emilia Romagna. La malattia stata trovata anche negli Stati confinanti con l'Italia, come per esempio l'Austria e la Svizzera, che hanno gi svolto ricerche in materia. A questo proposito "Herpeton", Associazione erpetologica altoatesina, ha considerato di fondamentale importanza sviluppare una ricerca anche nella regione autonoma del Trentino-Alto Adige, dove non erano ancora stati fatti accertamenti riguardanti la chitridiomicosi. L'Associazione si dunque prefissa di svolgere le prime ricerche sul campo in provincia di Bolzano, premessa di fondamentale importanza anche per sviluppare successivamente degli interventi di prevenzione.

L'intervallo temporale della ricerca si esteso dal 2014 fino al 2017 ed andato a coprire varie zone umide in tutto l'Alto Adige. Si trattato di uno screening, approfondito con ricerche istologiche e microbiologiche svolte utilizzando vari protocolli di routine. In collaborazione con il Laboratorio Biologico Laives e il Museo Scienze Naturali Alto Adige di Bolzano.